Crediti

Prodotto: Camino a legna canalizzabile Forma Wood 115

Progetto: Giorgio Parise Architetto, arch.giorgioparise@gmail.com

Fotografie: Francesco Castagna

Installazione: Campagnaro Caminetti, Travettore di Rosà (VI)

camino-a-legna-casa-passiva-6

Il progetto

 

Nella progettazione di questa abitazione unifamiliare l’architetto Giorgio Parise ha scelto di mantenere alcuni tratti estetici della tradizione costruttiva veneta, accorpandoli a rigorose geometrie moderne.

 

L’obiettivo esplicito del committente era di ottenere le massime prestazioni energetiche, ispirandosi alle “Passivhäuser” tedesche, senza la necessità di una certificazione formale.

 

Sono stati quindi previsti sistemi di isolamento ad alte prestazioni, sistemi di ventilazione controllata e collettori solari. Anche l’orientamento dell’intera abitazione è stato dettato dalla necessità di massimizzare l’apporto energetico dell’irraggiamento solare.

Il camino

 

Nonostante il basso fabbisogno dell’edificio, era necessaria una fonte di calore supplementare da utilizzare soprattutto nei momenti di grande freddo, ma anche nelle mezze stagioni, quando l’irraggiamento solare non permette di raggiungere le temperature adeguate. La scelta è ricaduta su un prodotto ad energia rinnovabile, secondo le precise indicazioni del committente.

 

Il camino a legna, un modello ad alte prestazioni, è stato installato in posizione baricentrica, al centro del vasto open space. Il rivestimento è stato ricavato da un antico pannello di legno massello, restaurato e trattato a cera.

120 m 3

VOLUME
RISCALDATO

RENDIMENTO

L’ambiente riscaldato

 

L’ambiente in cui è stato installato il camino è uno spazio unico e fluido, dagli alti soffitti con travi di legno a vista. Negli interni, dal gusto moderno, è molto riuscito il contrasto tra la tinta calda del parquet in ciliegio e le pareti portanti lasciate volutamente al grezzo.

 

Nella parte alta del sottotetto è stato ricavato un piccolo soppalco, visibile attraverso il parapetto in cristallo, che ospita uno studio e una camera da letto per gli ospiti. La canna fumaria in acciaio è stata lasciata appositamente a vista per sfruttare ulteriormente il potere calorifico dei fumi e riscaldare efficacemente anche l’ambiente del soppalco.

Il camino permette una perfetta distribuzione del calore grazie alle bocchette posizionate ai lati del rivestimento e sul retro, verso la cucina.

– Giorgio Parise, architetto

camino-a-legna-casa-passiva-5

TI È PIACIUTO? CONDIVIDI!

FacebookTwitterEmailGoogle+Pinterest

POTREBBERO INTERESSARTI ANCHE