Detrazioni fiscali per stufe a pellet e a legna

Scegliere una stufa per riscaldare è una scelta rispettosa dell’ambiente e per questo incentivata con una serie di misure fiscali da parte dello Stato. Le detrazioni per l’acquisto di stufe a pellet o di stufe a legna, più volte prorogate nel corso degli anni, consistono in una detrazione Irpef del 50% distribuita in 10 anni oppure in un contributo diretto in caso di sostituzione (Conto Termico). Queste agevolazioni sono stata e sono tuttora una forma di aiuto fiscale quanto mai efficace per sostituire o integrare apparecchi inquinanti con sistemi ad energia pulita o comunque meno impattanti sulla qualità dell’aria.

Quando si applica la detrazione del 50%

La detrazione del 50% si applica nel caso di acquisto di una stufa nuova, a pellet o a legna, che sia in grado di diminuire le emissioni e a migliorare il risparmio energetico dell’edificio. Sul prezzo di acquisto della stufa viene applicata una detrazione Irpef pari al 50%, che verrà erogata in 10 rate annuali. È agevolabile soltanto l’acquisto di prodotti particolarmente performanti, che abbiano un rendimento minimo non inferiore al 70%.
Per ottenere questa detrazione, accanto alla fattura di acquisto della stufa, va presentata anche una dichiarazione del produttore che attesta le sue prestazioni.
L’intera gamma di stufe a pellet e a legna MCZ rientra in questa agevolazione. Maggiori informazioni sui documenti da presentare e alcuni utili vademecum potete trovarli qui.

Quando si applica il Conto Termico

Se l’acquisto della stufa avviene in sostituzione di un apparecchio per il riscaldamento obsoleto e poco performante, è possibile accedere ai contributi del Conto Termico. Si tratta di un contributo in denaro, che può arrivare per le stufe fino ai 2.300 euro, che viene erogato in un’unica soluzione, dopo appena due mesi dall’approvazione della domanda.

La richiesta va effettuata online presso il sito del GSE, entro 60 giorni dalla data di conclusione dell’intervento. Va presentata, tra gli altri, anche la certificazione di smaltimento del vecchio apparecchio.

I requisiti per accedere al Conto Termico sono particolarmente restrittivi, soprattutto per rendimenti ed emissioni. Tutta la gamma di stufe a pellet MCZ rientra in questa agevolazione. Maggiori informazioni sui documenti da presentare e alcune domande frequenti potete trovarli qui.

Scegli la tua stufa
per la detrazione
fiscale

COMBUSTIBILE
  • pellet
  • legna
DIFFUSIONE CALORE
  • convezione
  • accumulo
  • ventilazione forzata
  • aria canalizzata
  • acqua
SOLUZIONI
  • a parete
  • ad angolo
  • per spazi ristretti
  • con uscita fumi superiore
  • recupero focolare
  • per case passive

NOVITÀ
La stufa caldaia che riscalda fino a 325 metri quadri
NOVITÀ
Per un calore direzionato esattamente dove vuoi tu
NOVITÀ
La stufa “salvaspazio”
NOVITÀ
La stufa “salvaspazio”
NOVITÀ
La stufa compatta e tondeggiante
La stufa di nuova generazione, compatibile con Ecodesign 2022
La prima stufa a pellet dedicata a chi ama la ghisa
La stufa di nuova generazione, compatibile con Ecodesign 2022
La stufa di nuova generazione, compatibile con Ecodesign 2022
La stufa di nuova generazione, compatibile con Ecodesign 2022
Stufa a pellet accattivante e minimale, ispirata al design nordico
Stufa a pellet accattivante e minimale, ispirata al design nordico
Stufa a pellet accattivante e minimale, ispirata al design nordico
Consente di riscaldare l'ambiente fino a 12 ore dopo l'ultima carica di legna
Consente di riscaldare l'ambiente fino a 12 ore dopo l'ultima carica di legna
La stufa hydro per gli spazi ristretti
Una stufa hydro con le prestazioni di una caldaia
Solo 80 cm di altezza e scarico fumi superiore
Solo 80 cm di altezza e scarico fumi superiore
Adatta agli spazi ristretti, con i flussi d'aria orientabili a piacimento
La stufa senza ventilazione per riscaldare in modo silenzioso
La stufa senza ventilazione per riscaldare in modo silenzioso